Presentazione
dell'associazione

Presupposti, obiettivi e modalità operative

L'Organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS) "Changamano" (parola della lingua swahili che significa Cooperazione, Collaborazione, Solidarietà ) ha lo scopo di avviare una serie di iniziative per la promozione della crescita sociale ed economica delle popolazioni della Tanzania e per la diffusione della cultura della solidarietà e cooperazione, in particolar modo nel nostro Paese in cui è sempre consistente l'equazione immigrazione=criminalità.

Ricerca, comunicazione, animazione, coinvolgimento di referenti in Tanzania e in Italia : sono questi gli strumenti con cui sono state e saranno promosse iniziative per lo sviluppo e la cooperazione, attraverso meccanismi di progettazione e di concertazione destinati a proseguire anche oltre l'arco temporale dei vari progetti.

L'associazione

L'associazione prevede la costituzione di un Forum che si impegni a coordinare le attività del programma, e a promuovere ulteriori iniziative (innanzitutto quelle emerse come prioritarie nell'ambito del la cooperazione) sui temi della cooperazione e dello sviluppo.

[ Inizio della pagina ]

La comunicazione

Forum, seminari, laboratori

L'associazione prevede la realizzazione di seminari, forum, laboratori , che hanno la funzione di presentare i progetti e di disseminare le conoscenze accumulate nel corso delle sue attività, nonché di sensibilizzare e rendere partecipi le comunità sulle iniziative realizzate nei villaggi e su quelle previste per il futuro.

Il sito su Internet

Il sito costituisce un ulteriore strumento di informazione sulle attività svolte e sui risultati delle indagini e rappresenta il "luogo" dello scambio (di materiali, informazioni…) tra i partecipanti al progetto e tutti coloro che sono interessati all'iniziativa.

Il sito si articola su varie aree tematiche, e contiene, oltre alle analisi di campo e ai materiali informativi, spazi dedicati alle iniziative in corso, e a quelle promosse da altri soggetti, un forum e una mailing-list moderata sui temi dello sviluppo e della cooperazione.

Le pagine del sito che possono interessare un pubblico internazionale saranno realizzate anche versioni in altre lingue. Attualmente sono disponibili pagine in esperanto e, grazie a Iniziative Mondo Lingua di traduzioni volontarie dei siti Internet, in inglese, francese e tedesco.

[ Inizio della pagina ]

I patti con le associazioni referenti

I patti con le associazioni referenti sono finalizzati ad individuare progetti ed iniziative comuni per la diffusione ed il radicamento della cultura della cooperazione all'interno del corpo sociale.

Il più ampio coinvolgimento e la responsabilizzazione dei soggetti che operano a livello locale; la negoziazione; lo scambio orizzontale di proposte, idee, esperienze rappresentano la caratteristica fondamentale dei patti.

Le prime aree pilota in cui si sperimenta il metodo di lavoro del patto, selezionate tra quelle dove con maggiore intensità si manifesta l'indigenza della popolazione, sono la regione di Mara , nel nord, e la regione di Ruvuma , nel sud:

  • A Bunda (Mara) abbiamo la associazione referente Zinduka, con sede a Nyamuswa, e operiamo in circa 15 villaggi
  • A Tunduru (Ruvuma), abbiamo la associazione referente A.NA.NA., con sede a Nandembo e operiamo in 7 villaggi

[ Inizio della pagina ]

Le attività istituzionali

L'osservatorio sulla cooperazione e lo sviluppo

Nell'ambito del programma è stato istituito un osservatorio, che gestisce e aggiorna:

  • la banca dati contenente gli indicatori statistici disponibili in materia di sviluppo economico e sociale: dati dell'ultimo censimento relativo alle zone in cui operiamo: Mara e Ruvuma
  • risultati dell'Indagine sul Reddito Familiare 2000/2001, a cura dell'Ufficio Nazionale di Statistica della Tanzania, in: swahili / inglese
  • il materiale bibliografico e legislativo sulle tematiche dello sviluppo e della cooperazione.

[ Inizio della pagina ]

Changamano ONLUS - Via Pontinia 51 - 04100 LATINA         

Grafico: © P. Fumarola, 2011. Codice: © N. Vessella, 2011.



EsperantoDeutsch
FrançaisEnglish